Valore Bitcoin in tempo reale, grafico di prezzo BTC/EUR in diretta

logo della criptovaluta bitcoin

Bitcoin
$68,170.26
1.23%

Ethereum
$3,542.010.64%
XRP
$0.5969620.57%
Cardano
$0.4416070.84%

Il 78% dei conti CFD al dettaglio perde denaro. Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi dell’UE. Non esiste una tutela dei consumatori. Può essere applicata un’imposta sui profitti.

Tenetevi aggiornati con noi sul prezzo in tempo reale del Bitcoin oggi.

Se state cercando il prezzo del Bitcoin in tempo reale, questa pagina si aggiorna automaticamente ogni 10 secondi e non è necessario aggiornare la pagina. Utilizzando il grafico del prezzo del Bitcoin a diversi intervalli di tempo, è possibile verificare l’andamento del prezzo di 1 Bitcoin in BGN, USD o EUR. E come si è evoluto in passato.

Il prezzo del Bitcoin in questo momento è il suo  $68,170.26, volume di scambi di 24 ore $15,102,047,106.

Il prezzo del Bitcoin è cambiato di 1.23% nelle ultime 24 ore.

L’attuale posizione di mercato è la n 1, 1 e il market cap è $1,340,164,180,486.

Se volete scoprire come acquistare Bitcoin, le migliori piattaforme per Bitcoin in questo momento, secondo le opinioni degli esperti..

Se volete trovare il posto migliore per fare trading di bitcoin, date un’occhiata al nostro confronto – i migliori exchange di criptovalute.

Prezzo di 1 Bitcoin in USD: $68,170.26

Prezzo di 1 Bitcoin in euro: 62.566,94

Come funzionano i grafici dei prezzi del Bitcoin?

A volte si sente dire che le persone utilizzano i grafici per prevedere il prezzo del Bitcoin e ottenere così un buon profitto. In realtà, sono sempre più numerosi i trader professionisti che operano con successo sul mercato del Bitcoin e delle altre criptovalute. Prima di tutto, è bene fare una scelta ponderata della sede di trading. In un articolo a parte abbiamo stilato un confronto tra le borse che rientrano nell’interesse della maggior parte degli investitori:

Il grafico dei prezzi delle criptovalute, così come di altri asset finanziari, è dinamico e può essere analizzato in base a diversi intervalli di tempo. I trader professionisti applicano l’analisi tecnica basata sui grafici delle criptovalute e su diversi intervalli di tempo.

Un’omissione comune è la considerazione di un unico intervallo di tempo sia per la tendenza che per gli specifici punti di entrata e uscita.

Per ottenere i dati sul prezzo del Bitcoin utilizzando i time frame in alto a destra:

  • 1D – Grafico giornaliero del prezzo del Bitcoin (BTC) – questo grafico include la dinamica del prezzo nell’ultimo giorno

grafico dei prezzi intervallo di tempo 1 giorno

  • 1W – cliccando su 1W, si vedrà l’andamento del prezzo del Bitcoin nell’ultima settimana.

grafico dei prezzi intervallo di tempo 1 settimana

  • 1M – il grafico dell’ultimo mese

grafico dei prezzi intervallo di tempo 1 mese

  • 3M – Andamento del prezzo del Bitcoin negli ultimi 3 mesi

grafico dei prezzi intervallo di tempo 3 mesi

  • 6M – l’evoluzione del prezzo del BTC negli ultimi 6 mesi

grafico dei prezzi intervallo di tempo 6 mesi

  • 1Y – per 1 anno

grafico dei prezzi intervallo di tempo 1 anno

  • Tutti: come è cambiato il prezzo del Bitcoin dalla sua nascita

intervallo di tempo del grafico dei prezzi dall'inizio

Grafico del prezzo del Bitcoin con candele

Il prezzo del Bitcoin negli anni

Възвръщаемост на Биткойн 2010 - 2021 - cryptotrading-bg.com
AnnoCasaFine Crescita %
2010$0.003$0.309900%
2011$0.30$4.721473%
2012$4.72$13.5186%
2013$13.5$7715611%
2014$771$310-60%
2015$310$43440%
2016$434$961121%
2017$961$13 6571321%
2018$13 657$3865-72%
2019$3865$720086%
2020$7200$29 374308%
2021$29 374$48 18664%
2022$48 186$16 600-67%

Tra le classi di asset, il Bitcoin ha una delle storie di trading più volatili. Dalla sua nascita e dal suo rilascio il 9 gennaio 2009, il prezzo ha attraversato diversi intensi rally di mercato (mercati toro) e crolli (mercati orso).

Le condizioni di mercato del Bitcoin riflettono l’entusiasmo degli investitori, ma allo stesso tempo la frustrazione per le aspettative di profitti rapidi. Satoshi Nakamoto, l’inventore del Bitcoin, l’ha concepito come strumento per le transazioni di tutti i giorni e come modo per aggiornare la tradizionale e macchinosa infrastruttura bancaria, ispirata a un cambiamento dopo il crollo finanziario del 2008. Sebbene la criptovaluta non abbia ancora ottenuto un’accettazione di massa, ha iniziato a guadagnare slancio sotto un altro punto di vista: come riserva di valore e come copertura contro l’inflazione.

Sebbene questa nuova lettura possa essere più appropriata, le fluttuazioni del prezzo in passato erano dovute principalmente agli investitori al dettaglio e ai trader che scommettevano su un prezzo in costante aumento senza alcuna ragione o fatto. Recentemente, tuttavia, la storia del prezzo del bitcoin è cambiata. Con la maturazione dei mercati delle criptovalute, gli investitori istituzionali hanno iniziato a entrare. Le agenzie di regolamentazione stanno a loro volta sviluppando regole specifiche per loro. Sebbene il prezzo del Bitcoin rimanga ancora volatile, ora è una funzione di una serie di fattori all’interno dell’economia tradizionale, in contrapposizione all’influenza degli speculatori che cercano rapidi profitti attraverso operazioni di momentum.

2010 Prezzo del Bitcoin: il primo aumento

Nel 2011. Il Bitcoin ha aumentato il suo prezzo in modo considerevole. Da 1 dollaro nell’aprile di quell’anno a 32 dollari a giugno, un aumento del 3200% in soli tre mesi. Questa impennata è stata seguita da un brusco calo dei mercati delle criptovalute e nel novembre 2011 il prezzo del bitcoin è sceso a 2 dollari. L’anno successivo si è registrato un miglioramento marginale e il prezzo è passato dai 5 dollari di maggio ai 13 di agosto.

2013 – Prezzo del Bitcoin in un mercato toro

Il 2013 è stato un anno cruciale per il prezzo del Bitcoin. La valuta digitale ha iniziato l’anno a 13,40 dollari e ha registrato due forti aumenti di prezzo nello stesso anno. Il primo di questi si è verificato quando il prezzo ha superato i 200 dollari nell’aprile 2013. Questo rapido aumento è stato seguito da un altrettanto rapido calo del prezzo e a metà aprile la più grande criptovaluta era scambiata a 70 dollari al pezzo.

Ma non era finita lì. Verso la fine dello stesso anno si è verificato un altro rally (prima del successivo crollo). All’inizio di ottobre 2013, la criptovaluta veniva scambiata a 123 dollari. A dicembre ha raggiunto i 1.156 dollari. Tre giorni dopo, però, è crollata a circa 760 dollari per dollaro. Questi rapidi cambiamenti si sono rivelati il precursore di un declino pluriennale del prezzo del Bitcoin. Così, all’inizio del 2015, ha toccato un minimo di 315 dollari.

2017 – Gli investitori al dettaglio fanno schizzare il prezzo del Bitcoin a 20.000 dollari

All’inizio del 2017, la criptovaluta veniva scambiata sugli exchange di criptovalute intorno ai 1.000 dollari. Dopo un periodo di breve declino nei primi due mesi, il prezzo ha visto un notevole aumento da 976 dollari a marzo a 20.000 dollari pochi giorni prima di Natale. Ciò è avvenuto a seguito di un massiccio afflusso di investitori al dettaglio. La FOMO (fear of missing out) è stata l’emozione principale di questo mercato toro.

2018 – la grande correzione del prezzo del bitcoin

Anche questa volta le condizioni di investimento emotivo non hanno influenzato in modo duraturo il mercato. Il prezzo del Bitcoin nel 2018 è sceso a 3.000 dollari. A differenza di Etherium, che nello stesso anno ha raggiunto il suo valore più alto fino a quel momento di circa 1400 dollari per Ether.

L’aumento a oltre 11.000 dollari nel giugno 2019 ha segnalato che il Bitcoin era sulla via della ripresa. Ma dopo la pandemia in condizioni di crisi economica generale e di panico, il prezzo è sceso nuovamente a 5.000 dollari nel marzo 2020.

La pandemia ha anche schiacciato gran parte del mercato azionario nel marzo 2020, ma i successivi assegni di stimolo fino a 1.200 dollari negli Stati Uniti hanno avuto un effetto significativo sui mercati. Al rilascio di questi assegni, l’intero mercato azionario, insieme alle criptovalute, ha registrato un’impennata dai minimi di marzo.

2021 – prossimo ciclo

Una volta che il mondo ha iniziato ad aspettarsi con fiducia l’inflazione come risultato delle politiche finanziarie delle banche centrali, gli investitori hanno iniziato ad abbracciare il Bitcoin più che mai come un modo per immagazzinare valore contro l’inflazione.

Innanzitutto, il dimezzamento avvenuto nel 2020 ha frammentato il numero di Bitcoin che i minatori ricevono come ricompensa per ogni blocco. Inoltre, il mercato toro è stato guidato da PayPal che, già a partire da un prezzo di 10.000 dollari per Bitcoin nel 2020, ha annunciato che stava iniziando a vendere Bitcoin ai suoi clienti. Di conseguenza, il prezzo del Bitcoin ha brevemente superato i precedenti record di 20.000 dollari per BTC.

Elon Musk ha annunciato che ora è possibile acquistare una Tesla pagando con BTC. Inoltre, ha trasformato 1,5 miliardi di dollari delle riserve di liquidità della gigantesca azienda in Bitcoin. Questi eventi hanno seguito un rally fino a 64.000 dollari nell’aprile 2021.

Dove andrà il prezzo del Bitcoin nei prossimi anni?

Fattori che determinano l’attuale prezzo del Bitcoin

A differenza degli investimenti in valute tradizionali, il Bitcoin non è emesso da una banca centrale e non è sostenuto da un governo. Di conseguenza, la politica monetaria, l’inflazione e le misure di crescita economica, che tipicamente influenzano il valore di una valuta, non si applicano al Bitcoin. A maggior ragione l’inflazione, che nel caso del Bitcoin non può avere un valore positivo. In realtà, il prezzo attuale del bitcoin è influenzato soprattutto dai seguenti fattori:

  • Domanda e offerta
  • Condizioni finanziarie generali e inflazione
  • Il costo dello scavo
  • Регулатори и забрани (новини / FUD)
  • Notizie sull’ingresso di grandi investitori in Bitcoin (notizie / FOMO)
  • Forks e aggiornamenti del codice (ad esempio Bitcoin Taproot)
  • Dimezzamento – riduzione delle monete disponibili per la vendita sul mercato

Quanto vale un bitcoin?

Se si desidera tenere traccia del prezzo dei bitcoin su un sito web bulgaro, è possibile inserire tra i preferiti la pagina che si sta leggendo e aprirla ogni volta che si è interessati al prezzo corrente delle criptovalute preferite. Nella parte superiore della pagina, vedrete sempre i prezzi delle criptovalute aggiornati in tempo reale. Automaticamente, senza bisogno di aggiornare la pagina.

Le migliori piattaforme bitcoin del momento

#1 Scelta migliore
eToro
9.6
  • Pagamenti con le banche
  • Licenze UE
  • Copia degli investitori
#2
Binance
9.2
  • Commissioni ridotte 
  • Carta cashback fino all'8%
  • Ampia gamma di criptovalute
#3
Bybit
8.9
  • Leva 100x
  • Derivati sulle criptovalute
  • Bonus
Gli investimenti in criptovalute sono altamente volatili e non regolamentati in alcuni Paesi dell'UE. Non esiste una tutela dei consumatori. Può essere applicata una tassa sui profitti.

Domande frequenti sul prezzo del Bitcoin

Il prezzo del Bitcoin non è controllato da un’autorità come un governo o una banca centrale. Il prezzo è determinato interamente dalla domanda e dall’offerta.

Il prezzo del Bitcoin cambia ogni secondo. Quando è stato lanciato nel 2009, valeva appena 0,0013 leva. Nel 2021, 12 anni dopo, il suo prezzo ha raggiunto quasi 110.000 leva.

Avete pensato di acquistare Bitcoin ma non l’avete fatto a causa del prezzo elevato? Non siete i soli. Tuttavia, ricordate che il prezzo era caro anche a 10, 100 e 1000 dollari. Ci sono solo 21.000.000 di Bitcoin, ovvero una media di 0,003 BTC per persona nella popolazione mondiale.

In passato, una sola persona con un ordine enorme poteva cambiare il tasso di cambio del Bitcoin. Ora è molto più difficile farlo, dato che la capitalizzazione di mercato è enorme.

Giuseppe Larini

Giuseppe Larini

Giuseppe è un affermato laureato in finanza proveniente da Milano, capitale italiana della finanza e dell'innovazione. Con anni di esperienza nel campo delle criptovalute e della tecnologia blockchain, è diventato una voce indispensabile nella scena italiana delle criptovalute in rapida crescita. Giuseppe ha contribuito con la sua esperienza come docente ospite in diverse università italiane ed è un panelist ricorrente ai principali eventi su blockchain e cripto in tutta Europa. Ha ricevuto riconoscimenti per le sue analisi, spesso citate in apprezzate pubblicazioni finanziarie italiane e internazionali. Come scrittore, Giuseppe mira a fornire ai lettori articoli ben studiati, perspicaci e tempestivi. Al di fuori del mondo finanziario, Giuseppe è un appassionato di cinema italiano e il suo film preferito è Il Padrino.